fuerteventura cosa vedere

Fuerteventura: cosa vedere in una settimana

Una destinazione perfetta per chi vuole unire una vacanza al mare alle escursioni nella natura: Fuerteventura è un’isola dalle mille risorse e oggi ti racconteremo cosa vedere in una settimana.

Per noi si è trattato del secondo viaggio alle Canarie nel giro di pochi mesi: dopo aver trascorso 5 giorni a Lanzarote, questa volta la nostra rotta è stata verso la seconda isola più grande dell’arcipelago spagnolo, nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico.

Fuerteventura ci ha conquistato con i suoi paesaggi incredibili, che si possono ammirare dai tanti belvedere disseminati nell’entroterra, le sue spiagge sabbiose immense, i suoi piccoli villaggi di pescatori in cui il tempo pare essersi fermato e le tante meraviglie naturali e culturali che custodisce.

Una settimana è l’ideale per conoscere e apprezzare l’isola riconosciuta come Riserva della Biosfera, e una delle cose che abbiamo particolarmente apprezzato è che il nostro inverno è il periodo ideale per visitarla, con temperature perfette anche per stare tutto il giorno al mare.

Pronti, trolley…via!

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: i mulini a vento di Villaverde

Fuerteventura, cosa vedere in una settimana: le spiagge più belle nel nord

Per chi è alla ricerca di spiagge sabbiose in cui rilassarsi, nuotare o praticare sport acquatici, Fuerteventura è forse la migliore destinazione di tutte le Canarie.

A cominciare dalle spiagge nel nord est dell’isola, inserite all’interno del Parco Naturale delle Dune di Corralejo: chilometri di grandi dune di sabbia che si tuffano nell’azzurro dell’oceano, un paesaggio mozzafiato che da solo vale il viaggio.

Le prime che si incontrano venendo da Puerto del Rosario, capoluogo dell’isola, sono Playa Alzada, Playa del Rosadero, Playa del Moro e Playa del Dormidero: tutte perfette per chi vuole nuotare o rilassarsi sulla sabbia bianca che contraddistingue questa zona. 

Spingendosi verso Corralejo, nella punta nord-orientale dell’isola, si trovano invece le spiagge preferite dai surfisti, ovvero le Grandes Playas de Corralejo.

Sul versante nord occidentale, le spiagge più belle di Fuerteventura si trovano a El Cotillo e dintorni: nel villaggio da non perdere Playa La Concha, dalla forma di una conchiglia e ben riparata, mentre procedendo verso sud e attraversando una suggestiva zona desertica, troviamo Playa del Castillo e Playa Aljibe de la Cueva, ma soprattutto la fantastica Playa de la Escalera, per noi la spiaggia più bella nel nord di Fuerteventura.

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: Playa del Durmidero
spiagge nord di fuerteventura
Le Grandes Playas de Fuerteventura, paradiso degli sport acquatici
spiagge più belle di fuerteventura
Playa de la Escalera, tra le spiagge più belle di Fuerteventura

Le spiagge più belle nel sud di Fuerteventura

Il sud di Fuerteventura custodisce alcune delle spiagge più belle delle Canarie, come Playa de Sotavento e Playa de Cofete, famose per motivi diversi ma ugualmente spettacolari.

Provenendo da nord, una delle prime spiagge che sono assolutamente da vedere è Playa Esmeralda, vicino al villaggio di Costa Calma: è una piccola baia circoscritta, dai colori bellissimi, in cui si incontrano molti naturisti.

Seguendo la costa sud orientale si incontra poi Playa de Sotavento, nei pressi di Jandia: è forse la baia più famosa di tutte le Canarie, amatissima dai surfisti, estesa a tal punto da essere suddivisa in ben 5 baie, tra cui Risco del Paso e Playa del Mal Nombre.

Entrambe condividono un eccezionale ritiro della marea, che crea immense piscine naturali: dall’alto il fenomeno è ancora più evidente.

Scendendo ancora verso sud aumentano i grandi resort di Morro Jable, mentre spingendosi verso l’estremo sud ovest si possono raggiungere Playa de Cofete, in cui sono state girate alcune scene di Star Wars ed Exodus, e Playa de los Ojos, una meraviglia selvaggia isolata.

Se volete arrivare fin qui, mettete in conto 45 minuti di sterrato a tratti dissestato.

spiagge nel sud di fuerteventura
Playa de Sotavento, una delle spiagge più belle di Fuerteventura
spiagge nel sud di fuerteventura
Spiagge nel sud di Fuerteventura: Playa Esmeralda
spiagge di fuerteventura
Playa de Mal Nombre, una delle spiagge nel sud di Fuerteventura

Fuerteventura, cosa vedere in una settimana: i centri più importanti dell’isola

La “capitale” di Fuerteventura è Puerto del Rosario, una città portuale piuttosto anonima che offre qualche spunto di street art, un mercatino dell’usato e alloggi a buon mercato, trovandosi nelle vicinanze dell’aeroporto.

Nel nord, per dimensioni, spicca il centro di Corralejo con i suoi locali, ristoranti e discoteche: per chi cerca il divertimento notturno è sicuramente da consigliare, anche se a noi è piaciuto molto di più El Cotillo, sulla costa nord occidentale. Non è certamente una grande città, ma è il villaggio più amato dai surfisti e si sta allargando anno dopo anno, pur mantenendo inalterata la sua identità.

Verso sud troviamo Costa Calma e Morro Jable: quest’ultimo è l’alter ego di Corralejo nel versante meridionale dell’isola, con tantissimi resort, ristoranti, negozi e locali notturni.

puerto del rosario fuerteventura
Il mercato della domenica a Puerto del Rosario, Fuerteventura
el cotillo fuerteventura
El Cotillo, uno dei centri principali di Fuerteventura

I pueblos da visitare a Fuerteventura

Se i grandi centri possono offrire tante opportunità di divertimento e svago al turista, i pueblos dell’entroterra sono in grado di trasmettere ancora oggi il carattere originale di Fuerteventura, raccontarne la storia e il suo passato.

Tra i vari che abbiamo visitato, sicuramente il villaggio di Betancuria ha un ruolo fondamentale in questa narrazione: fondato nel 1404, conserva un fascino d’altri tempi, con le sue chiese e i suoi palazzi circondati dai paesaggi dell’importante parco rurale, i suo angoli fioriti e i suoi scorci romantici.

Sempre al centro di Fuerteventura si trova Pajara, che custodisce una delle chiese più belle dell’isola, la Iglesia de Nuestra Señora de la Regla, e alcuni splendidi palazzi coloniali, come si possono trovare anche nel piccolo centro di La Oliva, che ospita anche il celebre Mercato delle Tradizioni.

A proposito di mercatini tradizionali, uno dei più belli dell’isola si tiene il sabato a Lajares, un villaggio in cui abitano molti italiani con una bellissima atmosfera e tanti locali.

Spostandoci sulla costa orientale, uno dei luoghi da non perdere a Fuerteventura è Pozo Negro, piccolo villaggio di pescatori che si sviluppa a mezzaluna sul mare: una meraviglia fuori dal tempo, che un tempo era uno il porto più importante dell’isola.

Da non perdere anche il pueblo di Los Molinos, sulla costa occidentale, e Majanicho, sulla costa settentrionale tra Corralejo e El Cotillo: qui potrete anche ammirare le curiose formazioni di corallo bianco che hanno reso famosa la “spiaggia dei pop corn di Fuerteventura”.

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: il pueblo di Betancuria
la oliva fuerteventura
La Oliva, pueblo di Fuerteventura
fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: Pajara
fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: il villaggio di Pozo Negro
pozo negro fuerteventura
Pozo Negro, affascinante villaggio di pescatori a Fuerteventura

Fuerteventura, cosa vedere in una settimana: siti archeologici e musei

Fuerteventura non è solo mare e natura, ma anche cultura: per comprendere la storia dell’isola, il sito archeologico di La Atalayita è assolutamente da visitare.

Incastonato all’interno di un canyon mozzafiato di pietra lavica, questo antico villaggio aborigeno custodisce le rovine di oltre 115 edifici, costruiti ai tempi dei normanni dagli abitanti dell’isola per nascondersi agli attacchi via mare. 

E’ possibile inoltre visitare lo spazio espositivo, che spiega la vita quotidiana dei “mahos” e le attività rurali e artigianali a cui si dedicavano.

Un’altra delle cose da vedere a Fuerteventura è l’Ecomuseo de la Alcogida a Tefia, nel cuore dell’isola.

Qui si possono apprendere tanti particolari interessanti sulla vita dei contadini majoreri, visitare ben sette edifici storici e ammirare uno splendido mulino a vento.

A tale proposito, anche il villaggio di Villaverde custodisce due bellissimi mulini a vento del XVIII secolo, recentemente ristrutturati, mentre ad Antigua si può visitare il Museo del Queso Majorero, il formaggio tipico dell’isola.

Infine, vi segnaliamo anche il villaggio di La Ampuyenta, dove si può scoprire l’affascinante storia del Doctor Mena e visitare la sua casa museo: è stata una delle personalità più importanti di Fuerteventura, così come il suo lascito.

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: il museo di La Atalayita
poblado di la atalayita
Il Poblado di La Atalayita, sito archeologico di Fuerteventura
fuerteventura cosa vedere
Cosa vedere a Fuerteventura: il mulino di Tefia

Cosa vedere a Fuerteventura: i punti panoramici

Ci sono diversi punti panoramici sia nell’entroterra, sia sulla costa di Fuerteventura, tutti spettacolari.

Nei dintorni di Betancuria, ad esempio, si può raggiungere il Mirador di Guise e Ayose, dove si trovano le statue dei re di Fuerteventura e un panorama eccezionale verso i vulcani nel nord di Fuerteventura e il paesaggio rurale di Tefia.

Al Mirador Las Penitas lo sguardo volge verso la costa occidentale dell’isola, tra scoiattoli e corvi imperiali, mentre più a sud, al Mirador Astronomico de Sicasumbre, è possibile ammirare un cielo stellato senza la benché minima interferenza luminosa.

Sulla costa, da non perdere il Mirador del Salmo nei pressi di Jandia, che offre un panorama unico verso Playa de Sotavento, e il Mirador di Cofete, affacciato sull’omonima spiaggia.

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: il Mirador di Guise e Ayose
mirador las penitas fuerteventura
Il Mirador Las Penitas di Fuerteventura

Cosa fare a Fuerteventura: le escursioni

Fuerteventura regala grandi emozioni anche agli escursionisti: sono tantissimi i sentieri disseminati su tutta l’isola con diversi livelli di difficoltà.

Uno di questi parte dal villaggio di Lajares e conduce sulla bocca del cratere del Calderon Hondo, uno dei vulcani meglio conservati di tutte le Canarie. 

Il percorso è lungo circa 2,5 chilometri, non è eccessivamente impegnativo e regala un’esperienza unica a Fuerteventura.

In zona consigliamo di esplorare il parco naturale delle dune di Corralejo, del quale abbiamo già accennato all’inizio dell’articolo: un’area estesa e suggestiva, con immense dune che si spingono dall’entroterra verso il mare.

I più temerari possono inoltrarsi nel Barranco de las Penitas e cercare di raggiungere l’arco naturale: noi ci abbiamo provato, ma non siamo riusciti a trovare la strada giusta. Il paesaggio merita comunque anche soltanto una breve passeggiata immersiva, inoltre si può visitare un eremo incastonato nella roccia.

Molto più semplice il sentiero che conduce alle Grotte di Ajuy: si parte dal villaggio e si cammina lungo la costa a picco sul mare, fino a raggiungere le spettacolari grotte, dichiarate monumento nazionale di Fuerteventura.

Andateci verso il tramonto e non ve ne pentirete!

fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: il parco delle dune di Corralejo
parco dune di corralejo
Il Parco Naturale delle Dune di Corralejo
escursioni a fuerteventura
Escursioni a Fuerteventura: sulla bocca del vulcano Calderon Hondo
calderon hondo fuerteventura
L’inizio dell’escursione al Calderon Hondo di Fuerteventura
fuerteventura cosa vedere
Fuerteventura cosa vedere: le Grotte di Ajuy

Dove vedere il tramonto a Fuerteventura

Nel vostro itinerario di Fuerteventura non dimenticate di inserire i posti giusti per aspettare ed assistere a tramonti da favola.

La puesta del sol (come si dice in spagnolo) è un appuntamento imperdibile sull’isola delle Canarie, il momento in cui si mettono da parte tavole da surf e scarpe da trekking e ci si gode il sole che scompare nell’oceano con una birra in mano.

Il nostro elenco inizia da El Cotillo e dintorni: i migliori posti dove vedere il tramonto, oltre ai tapas bar affacciati sul mare, sono il Faro del Toston, a nord del villaggio, e tutta la costa che dal Castillo de El Cotillo si sviluppa verso sud, in particolare nei pressi di Playa Aljibe de la Cueva.

Al Puertito di Los Molinos si possono vedere i surfisti alla ricerca delle ultime onde della giornata, mentre proprio sopra le Grotte di Ajuy c’è un fantastico belvedere perfetto per aspettare il tramonto.

Quando ci si trova a sud di Fuerteventura uno dei posti migliori per assistere alla puesta del sol è invece il Mirador de La Pared, molto amato da van lifers e surfisti.

Per chi ama la solitudine, infine, da segnalare c’è sicuramente il Mirador di Cofete.

faro el toston fuerteventura
Tramonto al Faro del Toston, Fuerteventura
dove vedere il tramonto a fuerteventura
Tramonto a El Cotillo, Fuerteventura
Tramonto alle Grotte di Ajuy

Spiagge, escursioni, pueblos, tramonti: Fuerteventura ha davvero tutte le carte in regola per regalare una vacanza indimenticabile alle Canarie!

Sei pronto a partire?

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo!

Picture of Alessandro Mazzini

Alessandro Mazzini

Ho iniziato a viaggiare quando ero ancora bambino e da allora non ho più messo la testa a posto. Scoprire posti nuovi è la cosa che più mi piace e mi fa stare bene...E da quando conosco Chiara condivido questa passione con lei, che è la mia metà! Insieme prepariamo il trolley per la prossima destinazione, che sia una fuga d'amore, una semplice gita fuori porta o un'avventura da ricordare per tutta la vita!

Articoli correlati

1 commento su “Fuerteventura: cosa vedere in una settimana”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER